5 Libri consigliati per te! Gennaio 2020

Come vivi l’inizio di un nuovo ciclo?

Per me è sempre importante chiudere un capitolo e aprirne uno nuovo in modo da metabolizzare le esperienze che ho vissuto, prenderne tutto il buono, utilizzare il ‘meno buono’ per imparare qualcosa di nuovo e lasciare andare ciò che non mi serve.

Se puoi, prenditi qualche minuto per accogliere l’energia di un ciclo che inizia, per ricordare le tue intenzioni per questo 2020 e spendere una parola gentile per te.

E se desideri arricchire il tuo percorso di crescita interiore, ecco i 5 libri che ti consiglio questo mese.


‘Da grande voglio essere… Felice’ di Anna Moratò Garcìa, un libro per bambini capace di spingere anche i grandi alla riflessione e fornire spunti efficaci per condividere i fondamenti della crescita interiore con i più piccoli.

In spagna, 9 edizioni in 8 mesi e più di 40.000 copie vendute. L’autrice è una comunicatrice di formazione e, dopo essere diventata madre, ha deciso di scrivere 6 racconti brevi che parlano di situazioni quotidiane, dalla scuola al parco giochi, nelle quali esplorare il comportamento dei bambini.

Concetti come gratitudine, comunicazione positiva, autostima, empatia e coraggio vengono resi alla portata del linguaggio e del pensiero del bambino, con l’aiuto di semplici e divertenti illustrazioni.
Perché quando si chiede ai piccoli cosa vogliono fare da grandi, ci si aspetta un qualche mestiere, ma la domanda che dovremmo porre in realtà è: ‘Chi vuoi essere da grande?’ e, attraverso questa lettura, aiuteremo a formulare una risposta che preveda sempre la felicità al suo interno.

‘Le 7 regole per avere successo’ di Stephen R. Covey, leggilo se vuoi capire come mai ripeti sempre le stesse dinamiche, non riuscendo così a raggiungere gli obiettivi a cui aspiri.

Questo è uno dei libri di crescita personale che ha avuto maggiore impatto sul mio percorso e voglio iniziare dicendoti che la traduzione del titolo in italiano è molto fuorviante. Il titolo, infatti, ricorda uno slogan all’americana per imparare trucchetti che portano al successo, ma in lingua originale suona più come: ‘Le 7 abitudini delle persone realmente efficaci’. E infatti, in queste pagine il focus non è su ciò che puoi avere, ma su chi vuoi e puoi essere.

Si dice che è folle comportarsi sempre nello stesso modo e aspettarsi risultati di volta in volta diversi; io aggiungo che, se le tue convinzioni e il tuo modo di vedere il mondo sono sempre uguali, non sarai mai veramente in grado di accogliere il cambiamento che può portarti dove vuoi arrivare.

Covey – educatore, scrittore e uomo d’affari statunitense – ti guiderà attraverso l’implementazione di 6 abitudini capaci di modificare in profondità il tuo essere; scoprirai come tutto parte dalla nostra identità, che si traduce in azioni, che si traducono – solo alla fine – in risultati (e non sempre sono quelli che ci saremmo aspettati all’inizio).

Un libro che mira alla pratica ma che ti aprirà gli occhi su concetti illuminanti.

Sarai in grado di capirlo veramente solo se lo leggerai con la mente aperta e con fiducia, altrimenti rischierai di fare come me che, quando lo acquistai ai tempi dell’università, non ne capii l’essenza perché troppo concentrata su ciò che pensavo di volere a tutti i costi.

Click here to subscribe

‘Fatti il letto: Piccole cose che cambieranno la tua vita… E forse il mondo’ Di William H. McRaven, da leggere se sei affascinato dal durissimo allenamento dei Navy Seals, infatti il testo è ispirato al discorso che McRaven – ammiraglio a quattro stelle della Marina americana – ha tenuto di fronte ai laureandi dell’Università del texas nel 2013.

Durante questo discorso, l’ammiraglio condivide con gli studenti 10 princìpi che ha imparato durante il suo addestramento, che con il tempo ha capito essere applicabili in tutte le situazioni della vita e per chiunque.

Rifarsi il letto è il primo punto, per dare al nostro cervello il messaggio che siamo produttivi e abbiamo iniziato la giornata portando a termine un compito, per quanto semplice possa essere.

L’insegnamento che pervade ogni pagina del libro è che la vita non sempre è giusta, anzi, sa essere spesso estremamente sfidante, ma non per questo dobbiamo mollare e credere che non possiamo superare i nostri limiti ancora una volta.

Un linguaggio semplice ed efficace, come ci si aspetta da un militare, e molti spunti applicabili da subito per migliorare la propria vita.

Tra i tanti racconti delle sue esperienze, mi è rimasta particolarmente impressa la prova della torre: i Navy devono buttarsi giù da una torre con l’aiuto di una corda, nel minor tempo possibile. McRaven totalizzò una serie di tempi molto deludenti, ma poi capì la chiave per ottenere un ottimo risultato: rischiare.
“L’esistenza è una lotta e l’insuccesso è sempre dietro l’angolo, ma coloro che vivono nella paura di fallire, o nel timore delle difficoltà o dell’imbarazzo, non raggiungeranno mai il proprio potenziale. Se non mettete alla prova i vostri limiti, scegliendo ogni tanto di buttarvi giù dalla corda a capofitto, se non osate il massimo, non saprete mai che cosa è veramente possibile nella vostra vita”.

‘Un piccolo passo può cambiarti la vita: il metodo Kaizen applicato alla realtà di tutti i giorni di Robert Maurer, fa per te se ti affascina l’idea che un metodo applicato con successo nelle imprese possa adattarsi in modo sorprendente anche alle diverse ambizioni che ognuno di noi ha nel cassetto.Quante volte hai desiderato un grosso cambiamento – nell’alimentazione, nello stile di vita, sul lavoro, come genitore ecc. – ma hai gettato la spugna molto prima di quanto immaginassi?

I grandi cambiamenti spaventano e mettono la nostra mente in allarme, con il risultato che questa farà di tutto per portarci all’autosabotaggio, anche senza che ce ne accorgiamo.

Il metodo Kaizen è stato introdotto in Giappone dagli americani alla fine della seconda guerra mondiale. In un clima di totale demotivazione a causa dell’enorme trauma subito, questi sistemi hanno permesso all’industria di risollevarsi egregiamente, tanto che i giapponesi li hanno ribattezzati ‘kaizen’, ovvero kai (cambiamento) e zen (migliore), un cambiamento per il meglio.
Negli anni Ottanta questo metodo è stato perfezionato in USA ed è tuttora applicato con successo nelle imprese.

L’autore del libro, lo psicologo Robert Maurer, ha avuto il merito di portare questa metodologia dal mondo del lavoro al mondo della crescita personale, applicandolo ai suoi pazienti.

Venendo dal mondo dell’ingegneria industriale e avendo lavorato alla gestione dei processi per migliorare la produzione attraverso il metodo giapponese, non posso che consigliare questa lettura estremamente affascinante, che darà una grossa spinta a tutti quelli che si stanno ponendo degli obiettivi per questo nuovo anno ma non sentono di possedere gli strumenti per perseguire fino in fondo le loro intenzioni.

Attraverso micro-cambiamenti, piccolissimi ma significativi passi e piccole ma fondamentali ricompense, ti avvicinerai al tuo obiettivo senza nemmeno rendertene conto; e, ancora più importante, sarai in grado di proseguire la tua strada verso il cambiamento, perché ci sarai arrivato lentamente, un giorno alla volta, e avrai assimilato ogni singolo passo del processo.

Click here to subscribe

Un nuovo mondo: riconosci il vero senso della tua vita’ di Eckhart Tolle, leggilo se vuoi capire perché senti sempre che qualcosa ti manca per essere soddisfatto.

Te lo premetto, si tratta di un testo non banale, perché i concetti che tratta sono estremamente profondi. Ti ho già parlato di Tolle quando ti ho consigliato uno dei miei must ‘Vivere Momento per Momento’ e, di nuovo, questo scrittore e oratore è una mente brillante, un vero maestro spirituale dei nostri tempi.

Il concetto che sta alla base del libro e del nostro perenne senso di mancanza che va in qualche modo colmata è che la maggior parte di noi vive una vita ego-centrica, dove l’ego fa il buono e il cattivo tempo.

Questo ci impedisce di vivere il momento presente, nel quale risiede la felicità.
Dobbiamo imparare a conoscere la natura dell’ego, cosa lo appaga (il sentirsi superiore, i riconoscimenti, l’attaccamento al passato) e come è possibile lasciarlo andare.
Solo in questo modo possiamo sperimentare l’accettazione, il non giudizio e il non attaccamento, provando un senso di gioia che viene da dentro ed è indipendente dalla situazione nella quale ci troviamo. Tolle sa bene di cosa parla, perché dopo aver toccato il fondo ed essere riuscito a lasciare andare, ha ritrovato un senso di pace e benessere che gli è appartenuto nonostante si fosse ritrovato senza lavoro, senza casa e quasi senza cibo.

Nel libro viene citato un noto racconto di due monaci che spiega con grande semplicità il potere dell’ego: la storia di Tanzan ed Ekido.
I due monaci stavano camminando lungo una strada fangosa quando videro una giovane donna che cercava di mantenere pulito il suo kimono di seta mentre cercava di attraversare la strada. Volendola aiutare, Tanzan la raccolse e la portò in salvo. I monaci proseguirono in silenzio, ma dopo cinque ore Ekido non riuscì più a contenere il suo sdegno. Disse a Tanzan: “Noi monaci non dovremmo fare cose del genere!”. Tanzan disse semplicemente: “Ho messo giù la ragazza ore fa. La stai ancora portando?”.

Se decidi di leggere uno di questi libri, taggami su Instagram e su Facebook per farmi sapere cosa hai scelto e perché. 🧡

Un abbraccio,
–  Alice

0 0 vote
Article Rating
Condividi
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x