5 Libri consigliati per te! Febbraio 2020

Si dice che un libro non tiri fuori nulla di esterno se non quello che abbiamo già dentro, per questo le stesse parole vengono accompagnate da emozioni e pensieri così differenti per ciascuno.

Ecco i miei consigli per questo mese 🙂


‘La sindrome del brutto anatroccolo – Perché ci si sente brutti e come recuperare l’autostima’
 di Luca Saita, fa per te se non riesci a fare pace con lo specchio e continui a ripeterti parole poco gentili.

Luca Saita è uno psicologo e sicuramente traspare da questo libro, dove ci si concentra nel capire le dinamiche che portano alcune persona ad avere un’immagine corporea comunque positiva, rispetto a quelle che invece si vedono sempre come brutti anatroccoli.

Ma da dove deriva questa immagine indelebile di noi? Perché, a prescindere da eventuali diete, palestra, abiti nuovi ecc. non cambia?

Saita scava nel passato, in tutte quelle opinioni esterne delle figure principali della nostra infanzia e adolescenza che hanno contribuito a infonderci la visione di noi stesse. Infatti, noi impariamo come siamo fatte dai segnali che ci rimandano le altre persone quando siamo ancora piccole: i semi che vengono piantati in quel periodo sono davvero difficili da estrapolare.

Ad esempio, sapevi che spesso le persone attaccano una determinata parte del corpo altrui, proprio perché loro stesse non riescono a farci pace? Attraverso la conoscenza delle dinamiche della mente, esercizi di introspezione (suggeriti nel libro) e un’adeguata riprogrammazione, potremo migliorare enormemente – se non stravolgere – il nostro dialogo con lo specchio.

‘Il dono del silenzio’ di Thich Nhat Hanh, leggilo se desideri coltivare un luogo della mente per ritrovare connessione con te stessa.

Il monaco buddhista – pacifista e poeta – ci insegna a ristabilire l’ordine e la serenità interiore, grazie alla meditazione silenziosa ed introspettiva.

Oltre a prendere in esami vari tipi di meditazione, il libro approfondisce la mindfulness attraverso l’attenzione consapevole al respiro.

Leggerai di quali sono i cibi necessari al nostro benessere, e non parlo solo di ciò che mangiamo. Infatti, oltre al cibo in senso stretto (che deve essere nutriente e non nuocere al corpo), c’è quello sensoriale, ovvero tutto ciò che percepiamo attraverso i vari sensi; c’è il cibo legato alla motivazione che, quando è positiva, ci permette di evolvere e crescere, altrimenti va solo a rafforzare il nostro ego con un meccanismo che ci porta alla distruzione. Infine, c’è la coscienza individuale e collettiva, che è composta da tutto il nostro vissuto, sommato a quello dei nostri a antenati e del mondo intero.

Questi sono i nutrimenti per la nostra anima e, nell’atto pratico, possono essere selezionati e utilizzati per renderci felici oppure per farci ammalare nel corpo e nella mente.

Nel libro troverai anche esercizi per praticare il respiro consapevole e utilizzare il silenzio come un potente cibo per l’anima.

Click here to subscribe

‘L‘arte del fare, come sconfiggere la procrastinazione’ di Flavio Rossi, leggilo se rimandi di continuo sia le piccole che le grandi cose.

Cosa accomuna il perdersi in una chat di gruppo su Whatsapp, lo scrollare per infiniti minuti la home di Facebook e passare da un video all’altro su Youtube? Sono distrazioni che ci provocano piacere immediato, e il nostro cervello è proprio alla ricerca di questo: istantanea gratificazione (in fondo, domani, potremo essere mangiati da un orso non appena usciamo dalla caverna!).

E allora ciò che dovremmo fare o vorremmo fare che fine fa? Viene quotidianamente posticipato. A ‘tra 10 minuti’, a stasera, a domani. Perché il piacere che ne trarremmo non sarebbe immediato, arriverebbe dopo un po’ di tempo, anche se sarebbe senza dubbio più duraturo.

In questo libro Flavio Rossi si definisce un ex-procrastinatore che alla fine ha trovato il modo ottimale per gestire il proprio tempo e trovare un equilibrio tra le sue priorità.

Quindi, oltre a riflessioni teoriche che ti spiegheranno le principali dinamiche che portano al rimandare costantemente, troverai moltissime pratiche da poter seguire per smettere di procrastinare, ridurre il tempo che perdi (anche se forse non ti sembra, scoprirai che puoi recuperare tempo prezioso) e ottimizzare la tua produttività.

E proprio nell’ottica di sentirsi produttivi, troverai un consiglio che ho fatto mio da tempo: quello di iniziare la giornata con il cosiddetto ‘eat the frog’, ovvero il compito che ti mette più a disagio per un qualunque motivo (fosse anche solo prenotare quella visita medica che rimandi da mesi o archiviare le bollette). Una volta terminato, ti sentirai molto più leggera e il tuo senso di autoefficacia sarà al massimo.

In fondo al libro, la famosa citazione di Tony Robbins: “Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto”. Severo ma giusto 😉

‘Donne che corrono coi lupi’ di Clarissa Pinkola Estès, fa per te se vuoi risvegliare l’essenza della femminilità e ritrovare la grinta vera e profonda che hai dentro di te.

Clarissa Pinkola è una psicanalista junghiana, che per vent’anni si è dedicata a raccogliere fiabe popolari, miti e racconti che esprimessero gli archetipi femminili sui quali ha basato il suo lavoro.

Tra le pagine di Donne che corrono coi lupi, proprio grazie a questi racconti, l’autrice estrapola gli aspetti comuni tra due figure apparentemente così distanti come il lupo e la donna. Infatti, il suo studio sulla fauna selvaggia e sul carattere dei lupi, l’ha portata a trovare profonde analogie.

Dentro di noi risiede una forza potentissima, selvaggia, passionale, istintiva e creativa, ed è necessario riappropriarcene per scoprire il nostro valore e il nostro potere.

«Andate e lasciate che le storie, ovvero la vita, vi accadano, e lavorate queste storie dalla vostra vita, riversateci sopra il vostro sangue e le vostre lacrime e il vostro riso finché non fioriranno, finché non fiorirete».

Click here to subscribe

‘L’arte di non amareggiarsi la vita. Le chiavi del cambiamento psicologico attraverso la terapia cognitiva’

 di Rafael Santandreu, leggilo se vuoi migliorare il modo che hai di reagire a quello che ti succede giorno per giorno.

Se per essere felici aspettassimo che la nostra vita corresse su binari perfettamente dritti e tra cieli sempre sereni, quel momento non arriverebbe mai…

Ciò che distingue le persone felici da quelle che nutrono profondi conflitti interiori è il modo con cui interpretano e – in sostanza – reagiscono di fronte ai ‘normali’ alti e bassi della vita.

Questo psicologo ci accompagna nel mondo delle emozioni negative e su ciò che le provoca. I pensieri negativi nascono spesso da credenze irrazionali, tra cui quella che afferma che solo avendo ‘certe cose’ saremo felici. Così, ci ritroviamo a desiderare fortemente un lavoro a tempo pieno, una bella casa, una bella auto, una vita comoda… Ognuno secondo le sue preferenze. La felicità però è uno stato che possiamo evocare dentro di noi, slegato da ciò che ci accade e tantomeno da ciò che possediamo.

Abbiamo un enorme potere ed è quello di lavorare sul nostro atteggiamento. Il libro punta proprio a farti arrivare lì dove puoi avere il controllo, che non significa che rimarrai costantemente imperturbabile ma avrai l’occasione di combattere quei meccanismi che ti portano sempre a desiderare la prossima cosa o la prossima situazione, in un perenne stato di inquietudine.

Alla prossima e buona lettura!

-Alice

0 0 vote
Article Rating
Condividi
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x